La filosofia

 

“...offriamo il nostro contributo solidale al definirsi di rapporti culturali, sociali, economici, giusti per ciascun popolo del pianeta. Mentre rifiutiamo ogni forma di violenza praticata dal fanatismo ideologico o dalla sopraffazione di mercato, proponiamo al mondo la nostra risposta educativa. Scuole, dove formare imprenditori efficaci e consapevoli, capaci di valorizzare appieno le risorse umane e materiali della comunità d’appartenenza. Per uno sviluppo che sia emancipazione civile, oltre che liberazione dal bisogno. Fondamento del disegno educativo è l’accettazione del principio per cui il Pluralismo è la condizione della Pace. Non la conformità, non l’omologazione, non il centralismo ma la feconda ibridazione, il dialogo tra le culture,, il rispetto e la sollecitazione della sussidiarietà, a partire dalla comunità locale, sono condizione per la civiltà umana. In questo spirito va rimosso ogni dominio, colmato ogni squilibrio fra gli infiniti nord e gli infiniti sud di ogni angolo del pianeta. La dignità e l’onore della persona umana senza distinzione di sesso, razza, lingua e cultura vanno ribadite alle generazioni, ovunque. La sfida che in ogni parte del mondo stanno conducendo molti uomini di buona volontà per ricomporre intorno a valori universali i popoli della terra si applica in primo luogo agli ambiti segnati dalla povertà e dalla soggezione. Un dovere di solidarietà comporta l’aiuto nell’istruzione e nella formazione. A partire dallo stimolo ad intraprendere. Imprenditori, studiosi, ricercatori, professionisti sono uniti nell’iniziativa delle Scuole di Etica ed Economia dal comune intento di voler vivere in una società planetaria stabile, dove il radicamento nell’appartenenza sia opportunità per il confronto e lo scambio, non sprofondamento localistico, L’impegno è quello di trasferire capacità imprenditoriali là dove c’è necessità di recuperare e far crescere la comunità locale secondo gli indirizzi solidaristici e sussidiaristici della dottrina sociale della Chiesa cattolica, facendo partecipi tutti gli esseri umani con le loro differenti identità, purché disponibili a riconoscere pari identità, doveri, responsabilità, diritti a ciascuna donna e a ciascun uomo della terra. A loro vantaggio devono rivolgersi la progettualità e il governo delle innovazioni, perché sia impedito che le tecniche agiscano al di fuori della dimensione etica. Dall’uomo e per l’uomo, in una tensione all’unità umana che si sostiene con il riconoscimento delle irrinunciabili specificità locali”.

 

Dal Documento Finale

I° Forum Mondiale “Nord-Sud”

20 maggio 2001

 

Il Movimento ha come scopo primario ed esclusivo il bene comune, attraverso l’affermazione, la diffusione e la realizzazione di valori culturali e sociali; intende contribuire alla costruzione di una società migliore con programmi e progetti di intervento.

 

Pone al centro la Persona e la valorizzazione delle diversità.

 

Nella propria azione si ispira ai principi di solidarietà e sussidiarietà.

 

Si adopera, con particolare impegno, nell’indirizzare l’attività economica secondo criteri etici, sostenendo e stimolando una imprenditorialità solidale ed efficiente.

 

Si richiama alla Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica.

 

Per favorire lo sviluppo e per superare la distanza fra i Nord e i Sud, non solo a livello mondiale o all’interno di uno stesso Paese, ma anche all’interno di una medesima città, paese o villaggio, il  Movimento si attiva:

 

-          in ambito culturale con la promozione di scuole, corsi, forum, studi e ricerche;

 

-          in ambito operativo con l’ideazione e la realizzazione di progetti di sviluppo e di assistenza;

 

e in particolare promuove::

 

§  lo scambio di capacità imprenditoriali;

§  la creazione di Villaggi Impresa;

§  la divulgazione e l’utilizzazione del progetto “1% - L’impresa strumento di solidarietà internazionale”;

§  la divulgazione del circuito di solidarietà “Mutua Fide Bank”;

§  la realizzazione del progetto denominato “Globalizzazione della solidarietà”;

§  l’elaborazione, la divulgazione e l’applicazione di altri progetti di solidarietà internazionale.

Video

V.I.M.

Video VIM


IT

FR

ES

EN

MG

 

Movimento e scuole

20 anni


IT

FR

ES

EN

MG