Globalizzazione della solidarietà

- L’obiettivo del progetto è quello di favorire la nascita di Scuole di “Etica ed Economia” nei diversi Paesi dei 5 continenti, per la diffusione di una nuova cultura economica che associ efficienza e solidarietà.

- Queste Istituzioni, autonome nell’or-ganizzazione, hanno dato vita al “Movimento mondiale delle Scuole di Etica ed Economia”.

- I Forum mondiali organizzati dal movimento, con cadenza biennale, rappresentano l’accettazione delle diversità culturali e delle differenti visioni della vita e dello sviluppo.

- Il Progetto tende a unire risorse e competenza al fine di creare e distribuire maggiore ricchezza, diminuire il divario economico, culturale e sociale tra uomini e popoli del “Nord” e uomini e popoli del “Sud” e produrre ricchezza per sé, per la propria famiglia e, quindi, per l’intera società.

- La globalizzazione dei mercati crea incontro e scambio.

- L’egoismo umano conduce all’esagerazione della prevalenza di fenomeni speculativi a scapito del lavoro e dello sviluppo equilibrato di popoli diversi.

- La globalizzazione della solidarietà serve ad inserire nel mercato mondiale criteri di attenzione al “bene comune”.

- L’etica può trasformare l’economia di mercato in economia di solidarietà per uno sviluppo equo e compatibile.

- “Lo sviluppo è il nuovo nome della pace”.

durata 10' 59"

Video

V.I.M.

Video VIM


IT

FR

ES

EN

MG

 

Movimento e scuole

20 anni


IT

FR

ES

EN

MG