Scambio di capacità imprenditoriali

1. strumento indispensabile per l’internazionalizzazione delle imprese.
2. favorisce lo scambio di conoscenze tra persone di Paesi e Popoli diversi.
3. si basa sull’accettazione e la valorizzazione delle diversità.
4. persone di Paesi diversi raggiungono luoghi economicamente sviluppati per operare all’interno di imprese. Vengono accolti dalle comunità e frequentano un corso permanente di “Etica ed Economia”.
5. dopo due, tre, sei o dodici mesi fanno ritorno ai propri Paesi per creare imprese autoctone, anche in Joint-Ventures con gli imprenditori che li hanno ospitati.
6. “l’affidamento” diviene lo strumento di tutela che favorisce la crescita di attività economiche inserite nel contesto autoctono senza prevaricazioni, in un piano di rispetto reciproco e di pari dignità. L’avvio di un’impresa non diviene pertanto





IL GRUPPO DI GIOVANI MALGASCI AL TERMINE DEL PROGETTO IN ITALIA


TRE GIOVANI DURANTE LO STAGE LAVORATIVO PRESSO UN'AZIENDA BASSANESE


L'INCONTRO DEI GIOVANI CON LA COMUNITA' PARROCCHIALE

Le Scuole del Movimento sono le vere e proprie scuole d’impresa tra persone dei Sud e persone dei Nord. Ecco perché la prima sperimentazione, della metà degli anni Novanta, ha avuto inizio con gli amici del Sud Italia, per allargarsi al “Sud Europa” (Europa dell’Est) per giungere ai Sud del mondo. Accoglienza a centinaia di giovani provenienti dalla Calabria, dalla Sicilia, dalla Lituania, dal Madagascar, dal Brasile, dall’Ecuador, dal Perù, dall’Argentina, dal Vietnam. Accoglienza prima di tutto. Poi gli stages e i corsi universitari ai quali queste persone hanno potuto partecipare, a fianco di altrettanti giovani del Nord, nati in luoghi nei quali lo sviluppo dei sistemi produttivi e distributivi ha raggiunto livelli apprezzabili, consentendo loro migliori condizioni di vita. Scambi che fortunatamente vediamo gemmare in molte parti del mondo, anche grazie all’intervento di grandi organizzazioni, comunità, Università e persone di buona volontà. Un suggerimento che nasce dall’esperienza: le Scuole d’impresa tra Nord e Sud funzioneranno nella misura in cui i “docenti”, siano essi imprenditori, accademici, esperti nazionali ed internazionali, sapranno mettersi in ascolto dei discenti. I docenti devono possedere la capacità dell’accoglienza e la comprensione che si tratta di un difficile passaggio culturale senza scorciatoie, dove l’amore e l’accettazione delle diversità non sono rinunciabili.

durata 23' 22"

Video

V.I.M.

Video VIM


IT

FR

ES

EN

MG

 

Movimento e scuole

20 anni


IT

FR

ES

EN

MG